Categorie
Senza categoria

Sverniciatura dei metalli: cos’è e come funziona

Hai sentito parlare della sverniciatura ma non sai cosa sia esattamente?
Se stai cercando maggiori informazioni su questo argomento, continua la lettura del nostro articolo, risponderemo ad alcune delle tue curiosità.
La sverniciatura dei metalli è anche conosciuta come sabbiatura. Si tratta di una tecnica estremamente utilizzata per la pulizia di determinate superfici, serve a rimuovere macchie e ruggine.
La sverniciatura viene effettuata per rendere un materiale nuovamente idoneo per essere verniciato, un metodo molto diffuso per risanare le superfici metalliche.

Perché eseguire la sverniciatura dei metalli?

Quando abbiamo a che fare con dei materiali in metallo particolarmente rovinati, e il nostro scopo è quello di verniciarli nuovamente, è opportuno utilizzare il metodo della sverniciatura.
Quest'azione è molto importante perché rimuove tutti gli spessori antiestetici, elimina la ruggine, le macchie e tutto quello che può compromettere una nuova verniciatura.
È importante sapere che l'operazione di sabbiatura non toglie tutto il prodotto, in molti casi, è sufficiente levare anche uno strato sottile.
Una volta eliminata la vernice in eccesso, la superficie risulterà molto più levigata e pronta per le successive lavorazioni.

Cos'è la sverniciatura meccanica

La sverniciatura meccanica dei metalli è un'azione che avviene a una velocità molto elevata.
Si tratta di un metodo abrasivo applicato alla superficie metallica, che consente di rimuovere la ruggine o qualsiasi altro tipo di problematica.
Il risultato dopo il trattamento deve essere un materiale liscio e pronto per essere verniciato nuovamente.
Il trattamento può portare diversi livelli di rugosità del metallo, quest'aspetto dipenderà dalla necessità e dalla finitura che si vuole ottenere. Lo scopo principale della sverniciatura, è quello di creare una perfetta base in modo che la vernice che verrà applicata in seguito risulti liscia e senza difetti o rilievi. La superfice finale dev'essere omogenea, non deve risultare deformata o rovinata e soprattutto dev'essere di qualità.

Qual'è lo scopo della sverniciatura?

I motivi principali che portano a svolgere questa operazione sono:

  • Cambiare il colore di un materiale, sia per gusto personale che per deterioramento;
  • Migliorare l'aspetto o correggere degli errori di verniciatura;
  • Rinnovare la vernice perché applicata da molto tempo e deteriorata.

sverniciatura chimica prima e dopo

Cos'è la sverniciatura chimica?

Questo tipo di sverniciatura è la più consigliata per gli elementi che dimostrano sensibilità alle temperature. Si tratta di una tecnica che prevede di immergere i pezzi da trattare all'interno di prodotti svernicianti.
In questo modo, la vernice in eccesso verrà rimossa con facilità anche all'interno di piccole cavità.
Il prodotto sverniciato non subirà alcuna modifica cromatica e nemmeno delle deformazioni.

Il trattamento di sverniciatura o sabbiatura può essere effettuato su qualsiasi prodotto, il suo utilizzo maggiore è per ripristinare delle superfici metalliche e rimetterle a nuovo.
Per eseguire la sverniciatura è importante utilizzare una graniglia in acciaio, la sua caratteristica è quella di essere molto sottile e di piccole dimensioni.
Quello che fa è compiere una leggera abrasione sulla superficie e facilitare in questo modo l'applicazione della vernice in fase successiva.
Un modo molto veloce per riutilizzare un prodotto, senza rovinarlo, senza creare delle alterazioni e senza deformarlo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • Categorie