Categorie
Sabbiatura

Sabbiatura: non solo per i metalli

Possiamo definire la sabbiatura un processo di pulizia approfondita. Questo trattamento ci permette di togliere qualsiasi tipo di residuo dalla superfice di un materiale, prima di procedere ad un trattamento specifico come, ad esempio, una verniciatura. È facile pensare che questa operazione venga eseguita solamente per i metalli, ma non è così. Viene usata principalmente a livello industriale, ma può essere applicata anche in situazioni diverse, ad esempio per hobby o altre attività amatoriali. In ogni eventualità, si può eseguire su varie tipologie di materiali. Entriamo nel dettaglio.

In cosa consiste la sabbiatura

Nel nostro blog, abbiamo parlato più volte della sabbiatura e delle relative modalità di esecuzione. Si presenta come un metodo non troppo complesso, che consiste nel trattamento di una superficie con una miscela di aria e materiale abrasivo di piccole dimensioni (chiamato graniglia). Il potere abrasivo del materiale che colpisce la superfice permette di asportare qualsiasi traccia di sporco e altri tipi di residui. È quindi un processo abbastanza invasivo, il quale si rivela molto efficace per preparare il materiale alle lavorazioni successive.

La sabbiatura per diverse tipologie di materiali

Come anticipato, questa operazione viene usata non solo per i metalli. Perciò, oltre a rivelarsi utile per elementi come ringhiere, cancelli in ferro, termosifoni, serramenti in metallo etc., è anche ottima per:

  • Superfici in legno, come persiane e travi (ad esempio, per togliere la vecchia vernice).
  • Pareti in mattoni e soffitti (per pulire dalle incrostazioni dei vecchi intonaci).
  • Parti in granito e pietra (per ridare l'originale lucentezza al materiale).

Naturalmente, questi sono solo alcuni dei campi di applicazione della sabbiatura. Pertanto, si possono sottoporre a questo tipo di lavorazione anche tanti altri tipi di materiali. Come anticipato, grazie a strumenti dedicati, questo trattamento può essere eseguito persino a livello hobbistico e amatoriale.

Ad ogni materiale la sua graniglia…

La graniglia usata per la sabbiatura viene ricavata da materiali quali quarzite, corindone, sabbia silicea, carburo di silicio o altri materiali metallici. Si distingue in base all'uso che si deve fare, con un grado dimensionale che viene chiamato granulometria. Dove occorre più potere abrasivo viene usata della graniglia più resistente. Per le superfici più delicate, al contrario, viene usata una graniglia più piccola e leggera.

Perciò, per ogni materiale e in base ai risultati che si vogliono ottenere, è possibile scegliere miscele abrasive differenti. A livello hobbistico e amatoriale, viene spesso utilizzata la comune sabbia. Quest’ultima si presenta come un materiale abrasivo ottimo per eseguire piccoli lavori in autonomia.

Le nostre conclusioni

Insomma, la sabbiatura è un’operazione utile e versatile, nonché adatta a diversi tipi di superfici e perfetta in differenti occasioni. Avere le strumentazioni adatte e conoscere nel dettaglio il materiale da lavorare è però importante al fine di ottenere risultati eccellenti e di non sciupare le superfici. Proprio per queste ragioni, per lavorazioni di questo tipo, la soluzione migliore è spesso affidarsi ai professionisti del settore. In caso di necessità, potrai affidarti al team di Emmegi Srl. Abbiamo l’esperienza, le competenze e la strumentazione giusta per metterci al tuo fianco e aiutarti a preparare le superfici in maniera esemplare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • Categorie