Categorie
Sverniciatura chimica Sverniciatura pirolitica

Sverniciatura auto d’epoca, come trasformare e rinnovare un veicolo

Il fascino unico delle auto d’epoca, il desiderio di “riportare in vita il passato”, spinge centinaia di collezionisti e appassionati a rinnovare i veicoli anno dopo anno.

La fase immediatamente successiva all’acquisto, subito dopo essersi assicurati dell’autenticità dell’automobile, è sempre quella del restauro.

La maggior parte dei modelli è incrostata di ruggine, presenta piccole ammaccature e può avere problemi di vario tipo. Per questo, è importante dedicare del tempo al perfezionamento dell’auto, alla rimozione della ruggine e di tutti gli elementi dannosi.

I processi di sverniciatura auto d’epoca hanno esattamente questo scopo, cancellare gli starti di vernice sovrastante e rivelare il cuore del modello. In molti casi, i problemi dell’auto si nascondono dietro gli strati di vernice accumulata, e bisogna lavorare per poterli riconoscere tutti.

Oggi, scopriremo quali sono i processi che meglio si adattano al restauro di un’auto d’epoca, osservando più da vicino i trattamenti di sverniciatura attualmente disponibili.

Che tipo di trattamento scegliere?

La tecnica della sverniciatura segue regole e meccanismi diversi in base alle situazioni. In generale, si distinguono tre tipologie principali di trattamenti:

  • Sverniciatura priolitica ad aria calda
  • Sverniciatura chimica a immersione
  • Sabbiatura

 

Nel caso specifico della sverniciatura auto d’epoca, la tecnica consigliata è sempre quella pirolitica. Questo trattamento, consigliato dalla maggior parte degli esperti, è il più indicato per occuparsi del restauro e della sverniciatura delle scocche delle auto.

In pochi e semplici passaggi, permette di eliminare completamente tutti gli strati di vernice accumulati sull’auto. Attraverso la decomposizione termica - o pirolisi - scioglie gli strati di vernice e libera la scocca dal suo “guscio” precedente.

Il calore riesce a ridurre in cenere gli strati di vernice, senza però intaccare le proprietà dei metalli sottostanti. Saldature, riferimenti e elementi aggiuntivi presenti sulla scocca delle auto non vengono rovinati, ma mantengono intatte le loro proprietà.

Nel mondo della sverniciatura auto d’epoca, questo è l’unico sistema in grado di garantire una pulizia ottimale, eliminando vernice, stucco, colle e qualsiasi altro tipo di impurità.

Allo stesso tempo, garantisce anche la pulizia delle cavità interne dell’auto, delle zone immediatamente sottostanti la scocca. L’auto viene ripulita completamente in una sola volta, senza ritardi o rallentamenti.

La sverniciatura pirolitica, che noi di Emmegi conosciamo nel dettaglio, è anche vantaggiosa per l’ambiente. Non inquina e rispetta i bisogni dell’ambiente, siccome non vengono utilizzati agenti chimici di nessun tipo.

sverniciatura-auto-epoca

Come procedere dopo la sverniciatura auto d’epoca

Una volta completato il processo di sverniciatura, la vostra auto è pronta per una seconda fase di pulizia. I resti della vernice vengono ripuliti e l’auto sottoposta ad un lavaggio completo con un misto di acqua e un inibitore della ruggine.

In questo modo, ritrova la sua bellezza iniziale e resta completamente funzionale. Senza perdere il suo fascino, l’auto viene sistemata interiormente e esteriormente, così da potersi trasformare in un perfetto oggetto da collezione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • Categorie