Categorie
Sverniciatura chimica

Forno Pirolitico: cos’è e come funziona

Il forno pirolitico, uno degli strumenti più utilizzati nel settore industriale, è riuscito ad ottenere l’approvazione della maggior parte degli esperti.

Pratico, eco-friendly e dal consumo ridotto, aiuta le imprese nel processo di sverniciatura e riqualificazione dei materiali. Può essere utilizzato anche dagli operai meno esperti, siccome rispetta regole di funzionamento estremamente semplici. Addirittura, potrebbe essere definito “autonomo”, in grado di gestire in autonomia tutto il processo di pulitura.

Ma entriamo più nel dettaglio e scopriamo come funziona il forno pirolitico e che tipo di operazioni vengono effettuate grazie al suo utilizzo. Scopriamo cosa lo rende così vantaggioso per le imprese e come può cambiare il vostro approccio alla metallurgia.

Come funziona il forno pirolitico

Come ci suggerisce il nome, il forno pirolitico fa affidamento ad uno specifico processo, la “pirolisi”. In parole semplici, sfrutta il potere del calore e delle alte temperature per sciogliere lo sporco, la vernice, la ruggine e qualsiasi tipo di detrito attaccato al materiale da sistemare.

Il forno raggiunge temperature molto alte - intorno ai 500° - che gli permettono di rimuovere qualsiasi traccia dal metallo. Per questo motivo, può essere sfruttato solo per metalli ad alta resistenza, che sono capaci di sopportare le alte temperature senza rischiare di passare allo stato liquido.

Affidandosi esclusivamente al processo pirolitico di riscaldamento e scioglimento, il forno è completamente eco-friendly. Non emette sostanze nocive per l’ambiente e rispetta i bisogni dell’impresa, che riesce a mantenere sempre tutto sotto controllo.

forno-pirolitico

 

Sverniciatura termica e Sverniciatura chimica

Il forno pirolitico è coinvolto nei processi di sverniciatura termica (o sverniciatura pirolitica). L'obiettivo di questi processi è quello di rinnovare uno specifico materiale e riportarlo al suo stato iniziale. 

La sverniciatura rimuove qualsiasi traccia di sporco, ruggine o vernice, lasciando il metallo libero di tornare a brillare come un tempo. Noi di Emmegi conosciamo i vantaggi della sverniciatura termica, che rientra direttamente nei nostri servizi.

L’alternativa più comune a questo tipo di operazione è sicuramente la sverniciatura chimica, altrettanto efficace e rapida nell’applicazione. La sverniciatuta chimica sfrutta l’aiuto di specifiche sostanze chimiche, che riescono a sciogliere lo sporco e i detriti in eccesso.

Così come il forno pirolitico, le sostanze scelte sono in grado di riportare il metallo allo stato iniziale e permettergli di iniziare una nuova vita. 

Le applicazioni della sverniciatura si spostano dal restauro delle attrezzature metalliche fino al restauro delle auto d’epoca. Qualunque sia la condizione di partenza del vostro metallo, è possibile rinnovarlo completamente e in tempi rapidi. L’opinione degli esperti di Emmegi sarà in grado di indirizzarvi al meglio, così da capire come e quando conviene intervenire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • Categorie